#ineuropaconfurore

Affrontare gli scarsi risultati di apprendimento nelle competenze di base e nell’abbandono scolastico a livello nazionale, regionale e locale in Europa

Addressing poor learning outcomes in basic skills and early school leaving at national, regional and local level in Europe

Titolo:
Affrontare gli scarsi risultati di apprendimento nelle competenze di base e nell’abbandono scolastico a livello nazionale, regionale e locale in Europa
Addressing poor learning outcomes in basic skills and early school leaving at national, regional and local level in Europe
HORIZON-CL2-2021-TRANSFORMATIONS-01-04
Ente finanziatore:
Commissione europea
Programma Horizon Europe
Obiettivi ed impatto attesi:
Le proposte dovrebbero concentrarsi sui determinanti istituzionali, socio-economici, cognitivi, culturali, linguistici, di genere, psico-emotivi e di benessere, così come sulle cause profonde dell’insuccesso e dell’abbandono scolastico a livello di istruzione primaria, secondaria e post-secondaria. Dovrebbero adottare un approccio generale di apprendimento permanente (LLL), in cui lo sviluppo della competenza chiave dell’imparare ad imparare è cruciale. Le proposte dovrebbero prendere in considerazione le disuguaglianze e le azioni educative per superarle. Inoltre, l’azione dovrebbe esaminare le cause dei risultati insufficienti legati alla disponibilità e alla qualità dell’educazione e della cura della prima infanzia (ECEC). Questo dovrebbe permettere la formulazione di nuove misure politiche e azioni mirate volte a ridurre l’impatto composto del rendimento insufficiente e dell’abbandono scolastico sull’equità socio-economica e sulla mobilità intergenerazionale in Europa. L’azione potrebbe anche prendere in considerazione la ricerca sperimentale al fine di testare meglio gli strumenti, i metodi e l’organizzazione dell’istruzione coinvolgendo gli attori sociali e della società civile, nonché le parti interessate.
Le proposte dovrebbero sviluppare una diagnosi specifica e metodologie mirate per combattere i bassi livelli persistenti e le tendenze negative nei risultati di apprendimento in Europa, elaborando strategie e raccomandazioni politiche per migliorare l’inclusione sociale, l’apprendimento e le competenze cognitive. L’azione dovrebbe concentrarsi sulle competenze degli studenti in lettura, matematica e scienze, tenendo conto anche dell’importanza di sostenere e rafforzare lo sviluppo di altre competenze chiave e abilità di base. Dovrebbe considerare allo stesso modo gli effetti del tracciamento tra i diversi percorsi educativi e l’impatto sui diversi gruppi target, specialmente le comunità vulnerabili ed emarginate. L’azione dovrebbe fornire una valutazione comparativa delle politiche esistenti che mirano al divario di rendimento. Le proposte dovrebbero concentrarsi in particolare sul background socio-economico dei discenti multi-svantaggiati e sui loro risultati educativi, così come sulla questione delle persone che non sono nell’istruzione, nell’occupazione o nella formazione (NEET). Infine, dovrebbero coinvolgere le parti interessate nel campo dell’istruzione con il duplice obiettivo di consentire la co-creazione e migliorare l’impatto sociale in futuro.
Criteri di eleggibilità:
Qualsiasi soggetto giuridico, indipendentemente dal suo luogo di stabilimento, compresi i soggetti giuridici di paesi terzi non associati o le organizzazioni internazionali (comprese le organizzazioni internazionali di ricerca europee 1 ) può partecipare (indipendentemente dal fatto che sia ammissibile o meno al finanziamento), purché siano soddisfatte le condizioni stabilite nel regolamento del programma Horizon Europe, insieme a qualsiasi altra condizione stabilita nello specifico argomento dell’invito. Per “soggetto giuridico” si intende qualsiasi persona fisica o giuridica creata e riconosciuta come tale ai sensi del diritto nazionale, del diritto dell’UE o del diritto internazionale, dotata di personalità giuridica e che può, agendo in nome proprio, esercitare diritti ed essere soggetta a obblighi, oppure un soggetto senza personalità giuridica . I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei Partecipanti prima di presentare la loro domanda, al fine di ottenere un codice di identificazione del partecipante (PIC) ed essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA Validation) prima di firmare la convenzione di sovvenzione. Per la convalida, sarà chiesto loro di caricare i documenti necessari che dimostrano il loro status giuridico e la loro origine durante la fase di preparazione della sovvenzione.
Schema di finanziamento:
Il bilancio totale indicativo per il tema è di 9,00 milioni di euro
La Commissione stima che un contributo dell’UE di circa 2 o 3 milioni di euro permetterebbe di affrontare adeguatamente questi risultati.
Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta che richieda importi diversi.
Il tasso di cofinanziamento è al 100% del totale dei costi eleggibili.
Scadenza:
07 Ottobre 2021
Ulteriori informazioni:
wp-5-culture-creativity-and-inclusive-society_horizon-2021-2022_en.pdf (europa.eu)
Per scaricare questo bando, in formato pdf, clicca qui.

 

 

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo