#ineuropaconfurore

Biometria moderna usata nella scienza forense e dalla polizia

Modern biometrics used in forensic science and by police

Titolo:
Biometria moderna usata nella scienza forense e dalla polizia
Modern biometrics used in forensic science and by police
TOPIC ID: HORIZON-CL3-2021-FCT-01-05
Ente finanziatore:
Commissione europea
Programma Horizon Europe
Obiettivi ed impatto attesi:
Le tecnologie biometriche permettono di riconoscere una persona in una certa misura sulla base di un insieme di caratteristiche. Queste caratteristiche possono essere più (ad esempio, le impronte delle dita) o meno (ad esempio, le impronte delle scarpe) distintive. In molti casi, le tecnologie biometriche forniscono un supporto cruciale alle indagini forensi e alle prove in tribunale. Tuttavia, la piena portata del loro potenziale non è ancora sfruttata. È necessario un uso più ampio di queste tecnologie da parte degli istituti forensi e delle autorità di polizia nel contesto europeo e in modo armonizzato, rispettando la legislazione applicabile e i diritti fondamentali come la protezione dei dati personali e la privacy. Così, la biometria merita un’attenzione speciale per l’innovazione, che dovrebbe includere alcuni dei seguenti aspetti: 1) automazione e scalabilità dei processi di identificazione, verifica dell’identità, intelligence, investigazione e valutazione; 2) robustezza e validazione della biometria in condizioni forensi; 3) protezione dei dati biometrici e privacy; 4) armonizzazione/standardizzazione dei dati e dei processi e conversione degli strumenti biometrici esistenti per l’uso nel sistema giudiziario; 5) uso della biometria negli smartphone e altri dispositivi, compresa la possibilità di sbloccare i dispositivi dei criminali usando i dati biometrici; 6) scambio di dati biometrici e interoperabilità dei sistemi, e rischio di adozione diretta dello strumento biometrico esistente per l’uso nel sistema giudiziario.
I risultati dei progetti dovrebbero contribuire ad alcuni o a tutti i seguenti risultati:
• Uso di tecnologie biometriche moderne, solide, validate, facili da usare e affidabili da parte di istituti forensi e professionisti della sicurezza, in particolare le autorità di polizia, migliorando le capacità investigative europee per combattere il terrorismo e altre forme di crimine grave e organizzato;
• Casi giudiziari più brevi grazie alla disponibilità di prove forensi (transfrontaliere) più solide e accettabili in tribunale;
• I decisori politici e gli operatori della sicurezza beneficiano di approcci comuni europei per l’analisi dei rischi/minacce e per l’identificazione e l’applicazione di misure di sicurezza pertinenti durante lo sfruttamento delle informazioni biometriche, che tengono conto delle norme giuridiche ed etiche di funzionamento, delle differenze procedurali nella creazione di informazioni biometriche (considerando la dimensione di genere, se del caso), delle considerazioni sul rapporto costi-benefici, nonché dei diritti fondamentali come la privacy, la protezione dei dati personali e la libera circolazione delle persone;
• Migliore supporto al policy-making sull’uso delle tecnologie biometriche da parte degli istituti forensi e delle autorità di polizia;
• Migliore comprensione della capacità e dell’utilità delle informazioni delle tecnologie biometriche nell’affrontare il terrorismo e altre forme di crimine grave e organizzato, e delle sfide chiave ad esso collegate, come l’armonizzazione/standardizzazione dei dati e dei processi;
• Contributo allo sviluppo di standard europei per la gestione e l’elaborazione di dati biometrici nel contesto delle indagini giudiziarie;
• I professionisti forensi che operano nel campo della biometria ricevono un’istruzione moderna e curricula di formazione.
Criteri di eleggibilità:
Qualsiasi soggetto giuridico, indipendentemente dal suo luogo di stabilimento, compresi i soggetti giuridici di paesi terzi non associati o le organizzazioni internazionali (comprese le organizzazioni internazionali di ricerca europee 1 ) può partecipare (indipendentemente dal fatto che sia ammissibile o meno al finanziamento), purché siano soddisfatte le condizioni stabilite nel regolamento del programma Horizon Europe, insieme a qualsiasi altra condizione stabilita nello specifico argomento dell’invito. Per “soggetto giuridico” si intende qualsiasi persona fisica o giuridica creata e riconosciuta come tale ai sensi del diritto nazionale, del diritto dell’UE o del diritto internazionale, dotata di personalità giuridica e che può, agendo in nome proprio, esercitare diritti ed essere soggetta a obblighi, oppure un soggetto senza personalità giuridica . I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei Partecipanti prima di presentare la loro domanda, al fine di ottenere un codice di identificazione del partecipante (PIC) ed essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA Validation) prima di firmare la convenzione di sovvenzione. Per la convalida, sarà chiesto loro di caricare i documenti necessari che dimostrano il loro status giuridico e la loro origine durante la fase di preparazione della sovvenzione.

Si applicano le seguenti ulteriori condizioni di ammissibilità:
Questo tema richiede il coinvolgimento attivo, come beneficiari, di almeno 2 autorità di polizia e almeno 2 istituti forensi di almeno 3 diversi Stati membri dell’UE o paesi associati. Per questi partecipanti, i richiedenti devono compilare la tabella “Informazioni di ammissibilità sui praticanti” nel modulo di domanda con tutte le informazioni richieste, seguendo il modello fornito nello strumento informatico di presentazione.
Alcune attività, risultanti da questo tema, possono comportare l’uso di materiale classificato classificati e/o la produzione di risultati sensibili alla sicurezza (EUCI e SEN). Si prega di fare riferimento alle relative disposizioni nella sezione B Sicurezza – UE
informazioni classificate e sensibili degli allegati generali.
Schema di finanziamento:
La Commissione stima che un contributo dell’UE di circa 5,00 milioni di euro permetterebbe di affrontare adeguatamente questi risultati.
Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una
proposta che richieda importi diversi.
Il bilancio totale indicativo per l’argomento è di 5,00 milioni di EUR.
Scadenza:
23 Novembre 2021
Ulteriori informazioni:
wp-6-civil-security-for-society_horizon-2021-2022_en.pdf (europa.eu)
Per scaricare questo bando, in formato pdf, clicca qui.

 

 

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo