#ineuropaconfurore

COLLEGARE I DISTURBI PRE-DIAGNOSI DEI SISTEMI FISIOLOGICI ALLE MALATTIE NEURODEGENERATIVE

LINKING PRE-DIAGNOSIS DISTURBANCES OF PHYSIOLOGICAL SYSTEMS TO NEURODEGENERATIVE DISEASES

Titolo:
LINKING PRE-DIAGNOSIS DISTURBANCES OF PHYSIOLOGICAL SYSTEMS TO NEURODEGENERATIVE DISEASES
COLLEGARE I DISTURBI PRE-DIAGNOSI DEI SISTEMI FISIOLOGICI ALLE MALATTIE NEURODEGENERATIVE
Ente finanziatore:
EU Joint Programme – Neurodegenerative Disease Research (JPND)
Programma congiunto UE – Ricerca sulle malattie neurodegenerative (JPND)
Obiettivi ed impatto attesi:
Il Programma congiunto UE – Ricerca sulle malattie neurodegenerative (JPND)
lancia un invito congiunto transnazionale con l’obiettivo di promuovere la ricerca finalizzata all’individuazione, la misurazione e la comprensione degli indicatori precoci delle malattie neurodegenerative, per lo sviluppo di nuovi strumenti diagnostici. Il bando sarà condotto simultaneamente dalle organizzazioni finanziatrici nei rispettivi paesi e coordinato a livello centrale dal Segretariato del bando congiunto.
Italia partecipa e finanzia il bando tramite il Ministero della Salute.
Attività eleggibili:
L’obiettivo del bando è quello di stabilire una serie di progetti di ricerca collaborativa ambiziosi, innovativi, multidisciplinari e multinazionali che mirano a identificare e misurare gli effetti fisiologici e i biomarcatori correlati che possono essere collegati allo sviluppo di malattie neurodegenerative, oltre a migliorare la comprensione dei processi causali sottostanti cellulari, molecolari, metabolici, infiammatori o altri processi sistemici. Le proposte devono concentrarsi su una o più delle seguenti malattie neurodegenerative:
– Malattia di Alzheimer e altre demenze
– Morbo di Parkinson e disturbi legati alla PD
– Malattie del Prione
– Malattie dei motoneuroni
– Malattia di Huntington
– Atassia spinocerebellare (SCA)
– Atrofia muscolare spinale (SMA)
Le proposte presentate nell’ambito del presente invito possono includere, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i seguenti tipi di ricerca:
– Dimostrare la relazione tra i processi neurodegenerativi precoci e i disturbi fisiologici, ad esempio analizzando le coorti esistenti e i dati longitudinali.
– Applicazione di metodi o tecnologie all’avanguardia per migliorare l’individuazione dei sintomi precoci, ad esempio stabilendo biomarcatori innovativi e aumentando la sensibilità, la specificità e/o la robustezza delle letture.
– Studi sull’uomo o sugli animali per decifrare i processi derivati dalla neurodegenerazione che causano firme precoci specifiche della malattia, ad esempio a livello neuropatologico, cellulare, sinaptico, metabolico o infiammatorio. È incoraggiato l’uso di dati di coorti umane ben caratterizzate.
– L’uso di tecnologie digitali per collegare i sintomi riconoscibili ai cambiamenti fisiologici associati alla neurodegenerazione, ad esempio combinando clinica, neurofisiologica, biochimica, immagini e dati psicologici.
– Correlare i segni prognostici della malattia con la misurazione dei disturbi fisiologici nella vita reale utilizzando dispositivi di monitoraggio a domicilio e/o indossabili, compresi i sensori wireless per il monitoraggio del paziente.
Composizione del consorzio:
Come indicato nella relativa scheda paese, sono elegibili esclusivamente i ricercatori degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico pubblico e privato (IRCCS) e dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS).
Le proposte possono essere presentate da gruppi di ricerca formati da in università (o altri istituti di istruzione superiore), organizzazioni di ricerca pubbliche o private non universitarie, ospedali e altri istituti di ricerca. ambienti sanitari e di assistenza sociale, così come le imprese commerciali, in particolare le piccole e medie imprese (PMI). Collaborazioni con aziende esterne al settore medico tradizionale (ad esempio, l’informatica, l’intelligenza artificiale) sono eleggibili.
Nell’ambito di questa call , possono essere finanziate proposte congiunte di ricerca transnazionale per un periodo fino a tre anni.
Deadline:
Le pre-proposal devono essere presentate entro e non oltre le 15:00h C.E.T. del 2 marzo 2021, tramite lo strumento elettronico di presentazione.
Le proposte complete devono essere presentate entro e non oltre le 15:00h C.E.S.T. del 29 giugno 2021, tramite lo strumento elettronico di presentazione.
Ulteriori informazioni:
Ministero della Salute
Gaetano Guglielmi: research.eu.dgric@sanita.it
Maria Grazia Mancini: mg.mancini-esterno@sanita.it
Tel: +39 06 5994 3215
Il testo complete della call for proposal al seguente link:
LINKING PRE-DIAGNOSIS DISTURBANCES OF PHYSIOLOGICAL SYSTEMS TO NEURODEGENERATIVE DISEASES | JPND (neurodegenerationresearch.eu)

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo