#ineuropaconfurore

Costruire le competenze per gli operatori degli appalti per l’innovazione

Building capabilities in innovation procurement

Titolo:
Costruire le competenze per gli operatori degli appalti per l’innovazione
Building capabilities in innovation procurement
TOPIC ID: HORIZON-EIE-2021-CONNECT-01-02
Ente finanziatore:
COMMISSIONE EUROPEA
PROGRAMMA HORIZON EUROPE
Obiettivi ed impatto attesi:
Nonostante le riforme legali e gli incentivi nell’area degli acquisti pubblici di soluzioni innovative, la mancanza di consapevolezza, competenze e conoscenze all’interno degli acquirenti pubblici e privati rimane il problema importante che ostacola l’attuazione degli acquisti di innovazione nella pratica. Mentre c’è una necessità assoluta di cambiare gli approcci tradizionali di approvvigionamento, la necessità di una formazione dedicata e di una guida, lo scambio delle migliori pratiche e lo sviluppo delle capacità in questo settore diventa necessario per rivelare il potenziale degli acquisti innovativi. La corretta progettazione di strategie e procedure, in linea con i quadri giuridici esistenti, definirebbe proposte marcate, faciliterebbe l’attuazione degli appalti per l’innovazione e garantirebbe il suo successo a lungo termine. Inoltre, farà leva su nuovi mercati potenziali e contribuirà ad affrontare le sfide sociali in modo più efficiente e sostenibile.
Le proposte dovrebbero concentrarsi sulle seguenti attività
• modelli di formazione dedicati accessibili, per migliorare le competenze e le capacità di progettare appalti innovativi;
• sensibilizzazione e maggiore conoscenza dei quadri giuridici degli appalti innovativi per gli acquirenti pubblici e i valutatori degli appalti innovativi;
• una maggiore conoscenza e capacità di innovazione all’interno degli acquirenti, aumentando la consapevolezza del processo di co-progettazione tra le PMI e gli acquirenti (pubblici e privati) che può aiutare a scoprire le soluzioni tecnologiche innovative più aggiornate, e assistere nel loro sviluppo e ulteriore acquisizione;
• diffondere i migliori esempi sulla definizione dei bisogni e la progettazione di programmi, procedure e strategie a lungo termine nel campo degli appalti per l’innovazione;
• creare nuove reti di esperti e/o centri di competenza locali o far progredire quelli esistenti, compresi i servizi di coaching per impostare gli appalti per l’innovazione, l’assistenza legale, il supporto nella definizione di risorse e strumenti, e lo scambio di buone pratiche;
• la cooperazione e i partenariati degli acquirenti pubblici e privati con gli attori della diffusione dell’innovazione, in particolare le PMI innovative e la comunità delle start-up, gli istituti di ricerca
I risultati del progetto dovrebbero contribuire a tutti i seguenti risultati attesi:
• Aumentare la consapevolezza, la conoscenza e l’uso pratico delle procedure legali per implementare le pratiche degli appalti per l’innovazione;
• Sfruttare lo sviluppo di capacità, competenze e conoscenze legali tra gli acquirenti pubblici e privati;
• Esplorare e scalare i migliori esempi di pratiche di appalti per l’innovazione,
• Contribuire alla creazione di quadri giuridici favorevoli all’innovazione e di procedure orientate al mercato;
• Garantire strategie di appalti per l’innovazione a lungo termine e sostenibili;
• Promuovere la collaborazione dei partner pubblici e privati nei processi di co-progettazione per soddisfare le loro esigenze e identificare le tecnologie esistenti che potrebbero risultare in appalti di innovazione.
Target goups.
Acquirenti pubblici e privati, imprese di proprietà pubblica, PMI e start-up, organizzazioni di ricerca e tecnologiche al fine di sfruttare il potenziale innovativo sottoutilizzato di questo tipo di aziende.
Criteri di eleggibilità:
Qualsiasi soggetto giuridico, indipendentemente dal suo luogo di stabilimento, compresi i soggetti giuridici di paesi terzi non associati o le organizzazioni internazionali (comprese le organizzazioni internazionali di ricerca europee) è ammesso a partecipare (indipendentemente dal fatto che sia ammissibile o meno al finanziamento), purché siano soddisfatte le condizioni stabilite nel regolamento di Horizon Europe e qualsiasi altra condizione stabilita nel tema specifico dell’invito.
Per “soggetto giuridico” si intende qualsiasi persona fisica o giuridica creata e riconosciuta come tale ai sensi del diritto nazionale, del diritto dell’UE o del diritto internazionale, dotata di personalità giuridica e che può, agendo in nome proprio, esercitare diritti ed essere soggetta a obblighi, oppure un soggetto privo di personalità giuridica.
I beneficiari e le entità affiliate devono registrarsi nel registro dei partecipanti prima di presentare la loro domanda, al fine di ottenere un codice di identificazione del partecipante (PIC) ed essere convalidati dal Servizio centrale di convalida (REA Validation) prima di firmare la convenzione di sovvenzione. Per la convalida, sarà chiesto loro di caricare i documenti necessari che dimostrano il loro status legale e l’origine durante la fase di preparazione della sovvenzione. Un PIC convalidato non è un prerequisito per presentare una domanda.
Composizione del consorzio
Se non diversamente previsto dalle condizioni specifiche dell’invito, i soggetti giuridici che formano il consorzio possono partecipare alle azioni a condizione che il consorzio comprenda
almeno un soggetto giuridico indipendente stabilito in uno Stato membro e almeno altri due soggetti giuridici indipendenti, ciascuno stabilito in Stati membri o Stati membri o paesi associati diversi.
Schema di finanziamento:
Il budget complessivo per il presente invito è di 4 milioni di euro.
Il tasso di cofinanziamento delle azioni CSA ( Coordination and Support Action ) è al 100% del totale dei costi eleggibili
I costi ammissibili avranno la forma di una somma forfettaria.
La Commissione stima che un contributo dell’UE di circa
0,50 milioni di euro sia idoneo alla realizzazione delle attività progettuali.
Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una proposta la selezione di una proposta che richieda importi diversi
Scadenza:
26 Ottobre 2021 17.00 CET
Ulteriori informazioni:
wp-10-european-innovation-ecosystems_horizon-2021-2022_en.pdf (europa.eu)
Per scaricare questo bando, in formato pdf, clicca qui.

 

 

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo