#ineuropaconfurore

Programma Horizon Europe Acceleratore Aperto

EIC Accelerator Open 2021 (HORIZON-EIC-2021-ACCELERATOROPEN-01)

Titolo:
EIC Accelerator Open 2021 (HORIZON-EIC-2021-ACCELERATOROPEN-01)
Ente finanziatore:
Commissione europea
Obiettivi ed impatto attesi:
L’EIC Accelerator sostiene le aziende (principalmente start-up e PMI) a scalare le innovazioni ad alto impatto con il potenziale di creare nuovi mercati o sconvolgere quelli esistenti. L’acceleratore EIC fornisce una combinazione unica di finanziamenti da 0,5 a 17,5 milioni di euro e servizi di accelerazione aziendale.
L’acceleratore EIC si concentra in particolare sulle innovazioni basate su scoperte scientifiche o scoperte tecnologiche (“deep tech”) e in cui sono necessari finanziamenti significativi per un lungo periodo di tempo prima di poter generare dei ritorni (“patient capital”). Tali innovazioni spesso faticano ad attrarre finanziamenti perché i rischi e il periodo di tempo coinvolti sono troppo alti. Il finanziamento e il supporto dell’Acceleratore EIC sono progettati per permettere a questi innovatori di attrarre l’intero ammontare di investimenti necessari per lo scale up in un periodo di tempo più breve. L’acceleratore EIC è aperto alle innovazioni in qualsiasi campo di tecnologia o applicazione. Tuttavia, le innovazioni che danneggiano l’ambiente o il benessere sociale o che sono progettate principalmente per applicazioni militari non saranno sostenute. L’acceleratore EIC sostiene le fasi successive dello sviluppo tecnologico e lo scale up. La componente tecnologica della tua innovazione deve quindi essere stata testata e convalidata in un laboratorio o in un altro ambiente pertinente (ad esempio almeno Technology Readiness Level 5/6 o superiore). L’acceleratore EIC cerca di sostenere le aziende in cui il sostegno EIC fungerà da catalizzatore per attirare altri investitori necessari per lo scale up dell’innovazione.
Criteri di eleggibilità:
Per candidarsi è necessario soddisfare una delle seguenti condizioni di ammissibilità:
• una singola impresa classificata come PMI e stabilita in uno Stato membro o in un paese associato (cfr. allegato 3);
• una singola impresa classificata come “small mid-cap” (fino a 500 dipendenti) stabilita in uno Stato membro o in un paese associato, ma la domanda può essere solo a fini di rapida crescita (ad esempio, livello 9 di preparazione tecnologica) e solo per la componente di investimento;
• oppure una o più persone fisiche (compresi gli imprenditori individuali) o giuridiche, che sono di uno Stato membro o di un paese associato che intendono costituire una PMI o una piccola media impresa (come definita sopra) in uno Stato membro o in un paese associato al momento della firma del contratto dell’acceleratore o, nel caso in cui venga concesso un finanziamento misto, al più tardi al momento dell’accordo sulla sua componente di investimento; b. che intendono investire in una PMI o in una piccola media impresa in uno Stato membro o in un paese associato e che possono presentare una proposta per conto di tale PMI o piccola media impresa, purché esista un accordo preliminare con la società. Il contratto sarà firmato solo con l’azienda beneficiaria; c. di un paese terzo non associato che intende stabilire una PMI (comprese le start-up) o trasferire una PMI esistente in uno Stato membro o in un paese associato, al momento della presentazione della domanda completa. La vostra azienda deve dimostrare il suo effettivo stabilimento in uno Stato membro o in un paese associato. La Commissione può stabilire condizioni e tappe specifiche nel contratto per garantire che l’interesse dell’Unione sia soddisfatto. Le condizioni standard di ricevibilità e ammissibilità sono dettagliate nell’allegato 2 e le informazioni sui paesi associati ammissibili nell’allegato 3.
Schema di finanziamento:
Il bilancio totale indicativo per questo bando è di 592,5 milioni di euro, di cui 143,05 milioni di euro saranno finanziati attraverso Next Generation EU, poiché questo bando contribuisce agli obiettivi di ricostruire un’Europa più verde, più digitale e più resiliente. L’EIC Accelerator fornisce un finanziamento misto (Innovation and Market Deployment Action) che è composto da: Una componente di investimento di solito sotto forma di azioni dirette o quasi azioni come i prestiti convertibili.
La componente di investimento minima è di 0,5 milioni di euro e la massima è di 15 milioni di euro.
Nel caso dell’equity, gli investimenti non supereranno il 25% delle azioni con diritto di voto della società (tranne quando per ragioni strategiche la Commissione sottopone il suo sostegno all’acquisizione di una minoranza di blocco). Gli investimenti saranno normalmente effettuati con una prospettiva media lunga (7-10 anni) con un massimo di 15 anni (“capitale paziente”).
La sovvenzione sarà concessa a fronte del rimborso dei costi ammissibili sostenuti per le attività di innovazione, compresa la dimostrazione della tecnologia nell’ambiente pertinente, la prototipazione e la dimostrazione a livello di sistema, la R&S e i test necessari per soddisfare i requisiti normativi e di standardizzazione, la gestione della proprietà intellettuale e l’approvazione della commercializzazione (ad esempio almeno i livelli di prontezza tecnologica da 5/6 a 8).
I costi ammissibili sono rimborsati fino a un massimo del 70%. Il cofinanziamento del 30% di queste attività e i costi sostenuti per l’introduzione commerciale del prodotto o servizio e per le operazioni di piena scala (ad esempio, livello di prontezza tecnologica 9 o superiore) non saranno rimborsati dalla sovvenzione ma possono essere finanziati dalla componente di investimento. La sovvenzione non dovrebbe normalmente superare i 2,5 milioni di euro, ma può essere per un importo superiore in casi eccezionali e ben giustificati.
Scadenza:
Domande brevi ( short application ): Potete presentare una domanda breve in qualsiasi momento attraverso il portale europeo delle opportunità di finanziamento e di gara che vi indirizzerà alla piattaforma informatica basata sull’intelligenza artificiale dell’EIC.
La domanda breve consiste in:
• Un modulo di 5 pagine in cui devi riassumere la tua proposta e rispondere a una serie di domande sulla tua innovazione, il tuo mercato potenziale e il tuo team;
• Un pitch-deck di massimo 10 diapositive che segue un formato prestabilito;
• Un (link a un) video pitch di massimo 3 minuti in cui i membri principali del tuo team (fino a tre persone) dovrebbero fornire la motivazione della tua domanda.
Candidature complete ( full application): Se la tua domanda breve ha successo, allora avrai diritto a ricevere supporto per preparare una domanda completa che può essere presentata ad una delle date limite entro i prossimi 12 mesi dalla data della risposta alla tua domanda breve. Puoi decidere a quale data limite presentare la domanda. Le date limite per il 2021 sono 9 giugno 2021 alle 17h00 ora locale di Bruxelles. 6 ottobre 2021 alle 17h00 ora locale di Bruxelles.
Ulteriori informazioni:
wp_horizon-eic-2021_en.pdf (europa.eu)

Per scaricare questo bando, in formato pdf, clicca qui.

 

 

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo