#ineuropaconfurore

Fondo per l’asilo, la migrazione e l’integrazione Azioni transnazionali su asilo, migrazione e integrazione

Asylum, Migration and Integration Fund Transnational actions on asylum, migration and integration

Ente finanziatore:
COMMISSIONE EUROPEA
DIREZIONE GENERALE MIGRAZIONE E AFFARI INTERNI
Obiettivi ed impatto attesi:
Il programma di lavoro dell’AMIF 2020 per l’azione dell’Unione (PLA)1 si aspetta di produrre i seguenti
risultati:
• Maggiore sostegno agli Stati membri sotto la maggiore pressione migratoria;
• Maggiore sostegno alla migrazione legale e all’integrazione precoce dei cittadini extracomunitari che soggiornano legalmente;
• Contrasto alla migrazione irregolare, aumentare il rimpatrio effettivo di coloro che non hanno diritto di soggiorno e la cooperazione in materia di riammissione con i paesi terzi;
• Dotare l’Unione di mezzi più rapidi e flessibili per rispondere alle crisi.
Attività eleggibili:
Per essere ammissibili, le attività proposte devono essere compatibili con i tipi di azioni dell’Unione ammissibili al finanziamento ai sensi dell’articolo 20 del regolamento (UE) n. 516/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, che istituisce il Fondo Asilo, migrazione e integrazione.
I candidati ai progetti potrebbero coinvolgere i volontari del Corpo europeo di solidarietà (CES) in i loro progetti. In questo caso, i beneficiari dei progetti devono assicurarsi di includere l’assicurazione per i volontari del CES nella loro proposta di progetto. Per ulteriori informazioni, si prega di consultare il pagina web del CES e le informazioni correlate, come la base giuridica del CES e le schede informative.
Le proposte presentate nell’ambito del presente invito a presentare proposte devono riguardare uno dei seguenti aspetti argomenti:
– AMIF-2020-AG-CALL-01: Sviluppo e implementazione di strategie di integrazione locale attraverso partnership multi-stakeholder
Obiettivi
L’obiettivo del tema è quello di facilitare lo sviluppo e l’attuazione di strategie di integrazione locale multistakeholder che comprendano diversi aspetti dell’integrazione processo. Di conseguenza, le proposte dovrebbero mirare a migliorare l’inclusione socio-economica e senso di appartenenza per i migranti nelle comunità locali. Inoltre, come scambio di buone pratiche e conoscenze in tutta l’UE serve questi particolari obiettivi, proposte che includere il miglioramento della cooperazione transnazionale tra le parti interessate nel si incoraggiano lo sviluppo e l’attuazione di strategie di integrazione locale.
– AMIF-2020-AG-CALL-02: Ridurre gli ostacoli e promuovere l’accesso ai servizi di base per i cittadini di paesi terzi
Obiettivi
L’obiettivo di questo tema è quello di migliorare l’accesso ai servizi di base per i TCN, identificando e la riduzione degli ostacoli all’accesso ai servizi in una o più delle seguenti aree:
– Assistenza sanitaria, compresa la salute mentale, supporto psicologico, correlato al COVID-19
informazioni e supporto,
– Mercato del lavoro, in particolare l’accesso ai servizi pubblici per l’impiego e alla formazione professionale formazione,
– Prestazioni di sicurezza sociale,
– Alloggio,
– Alfabetizzazione finanziaria e accesso ai servizi finanziari,
– Formazione continua dal livello primario a quello terziario.
In particolare, l’obiettivo è quello di migliorare la qualità e la disponibilità delle informazioni sull’accesso a questi servizi, la capacità dei fornitori di servizi di trattare con i TCN, indirizzando la lingua, culturali e altre possibili barriere nell’accesso a questi servizi. Di conseguenza, le proposte dovrebbe includere un “approccio multi-stakeholder” e garantire il coinvolgimento delle parti interessate
– AMIF-2020-AG-CALL-03: Promuovere la partecipazione dei migranti alla progettazione e alla attuazione delle politiche di integrazione
Obiettivi
L’obiettivo di questo tema è quello di promuovere la partecipazione dei rifugiati e dei migranti alla progettazione e all’attuazione delle politiche di integrazione e delle relative politiche a livello locale, regionale, nazionale e locale.
– AMIF-2020-AG-CALL-04: Promuovere percorsi complementari per le persone che hanno bisogno di protezione e la loro ulteriore integrazione
Obiettivi
L’obiettivo del tema è quello di portare alla creazione di nuovi posti per un’efficace integrazione delle persone che necessitano di protezione internazionale, progettando e l’attuazione di programmi di percorsi complementari finalizzati a : – Facilitare la loro iscrizione alle università europee;
– Facilitare l’accesso ai permessi di soggiorno per motivi di lavoro per le persone con competenze per il mercato del lavoro dell’UE;
– Consentire il ricongiungimento familiare legale e sicuro per i beneficiari di un ricongiungimento familiare internazionale.
– Promuovere nuove iniziative o migliorare quelle esistenti guidate da attori locali nel paese ricevente, ad esempio organizzazioni della società civile, comunità della diaspora, autorità locali, ecc. realizzate in collaborazione con le autorità competenti per stabilire programmi di sponsorizzazione comunitaria ai fini dell’ammissione umanitaria e altri percorsi complementari.
La Commissione accoglierebbe con particolare favore proposte che elaborino e attuino nuovi programmi.
– AMIF-2020-AG-CALL-05: Affrontare l’assistenza, il sostegno e l’integrazione delle vittime della tratta di esseri umani di cittadini di paesi terzi
Obiettivi
Nell’ambito del quadro giuridico e politico dell’UE in materia di tratta di esseri umani, questo tema mira a rafforzare le azioni dei soggetti interessati nel contesto della attuazione della direttiva UE contro la tratta di esseri umani24.
Di conseguenza, l’argomento mira a contribuire a una maggiore integrazione del paese terzo cittadini (TCN) vittime della tratta di esseri umani e agli obiettivi del 2017:
– Facilitare l’identificazione precoce delle vittime della tratta di esseri umani di cittadini di paesi terzi esseri umani, anche nel contesto delle procedure di asilo; – Fornire assistenza e sostegno adeguati alle vittime della tratta di esseri umani esseri che considerano i loro bisogni specifici in base alle loro circostanze personali e come la loro età e il sesso, e le conseguenze fisiche e psicologiche della forma/e di sfruttamento a cui sono stati sottoposti;
– Facilitare soluzioni durature per l’integrazione di cittadini di paesi terzi vittime di traffico, compresi i bambini, nella società di accoglienza, che tengono conto della esigenze individuali delle vittime e prevenire la tratta di esseri umani;
– Facilitare soluzioni durature per il rimpatrio volontario sicuro e sostenibile delle vittime di tratta di cittadini di paesi terzi che si basano su adeguate valutazioni del rischio e impedirne il traffico.
Nel contesto della pandemiaCOVID-19, le proposte dovrebbero tenere debitamente conto dell’ impatto della pandemia sull’integrazione dei cittadini di paesi terzi vittime della tratta di esseri umani, anche in relazione alla loro identificazione precoce, assistenza e supporto, soprattutto in relazione ai bisogni speciali delle vittime.
L’obiettivo principale di questo tema non è la ricerca come azione chiave.
– AMIF-2020-AG-CALL-06: Supportare il passaggio dei bambini migranti dall’infanzia all’età adulta
Obiettivi
L’obiettivo dell’invito è quello di stimolare e sostenere lo scambio di buone pratiche e la condivisione delle conoscenze tra i vari attori rilevanti – in particolare le amministrazioni pubbliche e le istituzioni, le organizzazioni internazionali, le organizzazioni private e i cittadini (elenco non esaustivo) – fornire sostegno ai bambini migranti non accompagnati durante il passaggio all’età adulta.
Questo argomento non è finalizzato al rafforzamento delle capacità dei sistemi di cura istituzionalizzati, né alla ricerca sulla transizione verso l’età adulta e sulle forme di sostegno.
Ogni domanda di progetto presentata nell’ambito del presente invito a presentare proposte deve riguardare solo uno dei seguenti argomenti. I candidati che desiderano candidarsi per più di un argomento del bando,
devono presentare una proposta separata per ogni argomento.
Se del caso, le proposte devono dimostrare come si baseranno efficacemente sui progetti finanziati dall’UE precedenti o in corso, compresi, a titolo esemplificativo, i progetti finanziati dall’UE nell’ambito di Orizzonte 2020.
Composizione del consorzio:
Per essere ammissibili, le domande:
• devono essere transnazionali, cioè coinvolgere almeno cinque soggetti
ammissibili stabiliti in cinque diversi Stati membri (per l’argomento AMIF- 2020-AG-CALL-01 e 02), almeno due enti ammissibili stabiliti in due diversi Stati membri (per l’argomento AMIF-2020-AGCALL-05) e almeno tre enti ammissibili stabiliti in tre diversi Stati membri Stati (per l’argomento AMIF-2020-AG-CALL-03, 04 e 06) che partecipano all’AMIF programma;
• devono avere un periodo di attuazione massimo di 36 mesi per AMIF- 2020-AGCALL-01, 02, e 04 e 24 mesi per AMIF-2020-AG-CALL-03, 05 e 06.
• Le domande per progetti la cui durata prevista è più lunga saranno respinte.
• Le attività non devono essere iniziate prima della data di presentazione della domanda di sovvenzione.
• I richiedenti e i co-richiedenti devono possedere le competenze professionali e le qualifiche necessarie per portare a termine l’azione proposta. Lo scopo della verifica è di valutare se i richiedenti e i co- richiedenti possiedono le risorse necessarie per realizzare l’azione.
Schema di finanziamento:
BUDGET DISPONIBILE
Il bilancio totale stanziato per il cofinanziamento di progetti nell’ambito del presente invito a presentare proposte è stimato a 32 700 000 EUR, che sono provvisoriamente assegnati come segue:
AMIF-2020-AG-CALL-01: 7 500 000
AMIF-2020-AG-CALL-02: 6 000 000
AMIF-2020-AG-CALL-03: 6 000 000
AMIF-2020-AG-CALL-04: 10 000 000
AMIF-2020-AG-CALL-05: 2 000 000
AMIF-2020-AG-CALL-06: 1 200 000
La Commissione si riserva il diritto di non distribuire tutti i fondi disponibili e/o di ridistribuire gli importi tra i vari argomenti.
Importo massimo richiesto
La sovvenzione UE è limitata ad un tasso di cofinanziamento del 90% del totale dei costi ammissibili dell’azione.
Di conseguenza, una parte delle spese totali ammissibili deve essere finanziata da fonti diverse dalla sovvenzione UE.
Le proposte progettuali devono prevedere un budget compreso tra i seguenti importi :
• 750 000 e 1 500 000 EUR per i temi AMIF-2020-AG-CALL-01 e 02,
• 400 000 e 750 000 EUR per i temi AMIF-2020-AG-CALL-03,
• 700 000 e 2 000 000 000 EUR per il tema AMIF-2020- AG-CALL-04 e • 300 000 e 600 000 EUR per i temi AMIF-2020-AG-CALL05 e 06.
Le domande che richiedono contributi UE inferiori o superiori saranno respinte
Un pagamento di prefinanziamento corrispondente al massimo all’80% dell’importo della sovvenzione UE sarà trasferito al coordinatore dopo la firma dell’accordo di sovvenzione da entrambe le parti e in conformità con i suoi termini.
Deadline:
16 February 2021 17:00:00 Brussels time
Ulteriori informazioni:
Invito a presentare proposte AMIF 2020: Sessione informativa
La sessione informativa del Bando AMIF 2020 sarà trasmessa in diretta streaming il 26 novembre 2020 dalle 9.00 alle 13.00 CET. Il personale della Commissione Europea presenterà i sei diversi argomenti e gli aspetti legali, amministrativi e finanziari di questo invito a presentare proposte. Il live stream sarà disponibile a questo link:
https://webcast.ec.europa.eu/amif-2020-call-for-proposals-info-session
Non è richiesta alcuna registrazione o password per accedervi. Una registrazione dello stream live sarà disponibile allo stesso link da uno a due giorni dopo la fine dello stream.
Per domande relative all’invito a presentare proposte AMIF 2020, consultare innanzitutto le FAQ pubblicate sul portale dei finanziamenti e delle gare d’appalto
alla voce “Supporto > FAQ”. Se nelle FAQ pubblicate non è possibile trovare la risposta a una domanda specifica, i potenziali richiedenti sono invitati a inviare le loro domande seguendo le istruzioni fornite nel documento di invito, sezione “11.5 Contatti”, a questo indirizzo e-mail:
HOME-AMIF-UNION-ACTIONS@ec.europa.eu
Le domande ricevute fino al 20 novembre che sono considerate rilevanti per tutti i potenziali richiedenti possono essere affrontate durante la sessione informativa. Tutte le altre domande continueranno a ricevere risposta via e-mail. Non sarà possibile rivolgersi direttamente al personale della Commissione Europea durante il live stream.
CALL FOR PROPOSAL :
https://ec.europa.eu/research/participants/data/ref/other_eu_prog/home/wp-call/call-fiche_amif-2020-ag-call_en.pdf

 

 

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo