#ineuropaconfurore

INVITO A PRESENTARE PROPOSTE 2021 PROGRAMMI MULTIPLI Sovvenzioni per azioni di informazione e di promozione riguardanti i prodotti agricoli realizzate nel mercato interno e nei paesi terzi a norma del regolamento (UE) n. 1144/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio (2021/C 31/07)

INVITO A PRESENTARE PROPOSTE 2021 PROGRAMMI MULTIPLI Sovvenzioni per azioni di informazione e di promozione riguardanti i prodotti agricoli realizzate nel mercato interno e nei paesi terzi a norma del regolamento (UE) n. 1144/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio (2021/C 31/07)

Titolo:
INVITO A PRESENTARE PROPOSTE 2021
PROGRAMMI MULTIPLI
Sovvenzioni per azioni di informazione e di promozione riguardanti i prodotti agricoli realizzate nel mercato interno e nei paesi terzi a norma del regolamento (UE) n. 1144/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio
(2021/C 31/07)
Ente finanziatore:
L’invito è pubblicato conformemente al programma di lavoro 2021 e sarà gestito dall’Agenzia esecutiva per i consumatori, la salute, l’agricoltura e la sicurezza alimentare (CHAFEA), incaricata dalla Commissione europea della gestione della politica di promozione.
Obiettivi specifici delle sottomisure:
L’invito riguarda i seguenti quattro temi nel mercato interno:

AGRIP-MULTI-2021-IM (tema 1) — Mercato interno

AGRIP-MULTI-2021-IM-ORGANIC (tema 2) — Mercato interno

AGRIP-MULTI-2021-IM-SUSTAINABLE (tema 3) — Mercato interno

AGRIP-MULTI-2021-IM-PROPER-DIET (tema 4) — Mercato interno
Inoltre, riguarda i seguenti due temi nei paesi terzi:

AGRIP-MULTI-2021-TC-ALL (tema 5) — Paesi terzi

AGRIP-MULTI-2021-TC-ORGANIC (tema 6) — Paesi terzi
L’obiettivo generale del programma AGRIP consiste nel rafforzare la competitività del settore agricolo dell’UE.
Gli obiettivi specifici del programma sono i seguenti:
a) migliorare il grado di conoscenza dei meriti dei prodotti agricoli dell’UE e degli elevati standard applicabili ai metodi di produzione nell’Unione;
b) aumentare la competitività e il consumo dei prodotti agricoli e di determinati prodotti alimentari dell’UE e ottimizzarne l’immagine tanto all’interno quanto all’esterno dell’Unione;
c) rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’UE;
d) aumentare la quota di mercato dei prodotti agricoli e di determinati prodotti alimentari dell’UE, prestando particolare attenzione ai mercati di paesi terzi che presentano il maggior potenziale di crescita;
e) ripristinare condizioni normali di mercato in caso di turbative gravi del mercato, perdita di fiducia dei consumatori o altri problemi specifici.
AGRIP-MULTI-2021-IM
Obiettivi

Per i programmi di informazione e di promozione destinati a rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione quali definiti all’articolo 5, paragrafo 4, lettere a) e c), del regolamento (UE) n. 1144/2014, l’obiettivo è rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione, ossia:
a) regimi di qualità: denominazione di origine protetta (DOP), indicazione geografica protetta (IGP), specialità tradizionale garantita (STG) e indicazioni facoltative di qualità;
b) il simbolo grafico (logo) dei prodotti agricoli di qualità caratteristici delle regioni ultraperiferiche dell’Unione.
Uno dei risultati attesi è l’aumento dei livelli di riconoscimento da parte dei consumatori europei del logo associato ai regimi di qualità dell’Unione. Secondo lo speciale Eurobarometro (n. 504), soltanto il 14 % dei consumatori europei riconosce i loghi dei prodotti che beneficiano di una denominazione di origine protetta (DOP), il 20 % riconosce un’indicazione geografica protetta (IGP), e il 14 % riconosce le specialità tradizionali garantite (STG), che costituiscono i principali regimi di qualità dell’Unione.
Impatto finale atteso: rafforzare la consapevolezza del regime di qualità dell’Unione, migliorare la competitività e il consumo dei prodotti agroalimentari dell’Unione registrati nell’ambito di un regime di qualità dell’Unione, ottimizzarne l’immagine e aumentarne la quota di mercato.
OPPURE

Per i programmi di informazione e di promozione destinati a mettere in evidenza le specificità dei metodi di produzione agricola nell’Unione e le caratteristiche dei relativi prodotti agroalimentari nonché dei regimi di qualità di cui all’articolo 5, paragrafo 4, lettera d), del regolamento (UE) n. 1144/2014:
l’obiettivo consiste nel mettere in evidenza almeno una delle specificità dei metodi di produzione agricola nell’Unione, in particolare sul piano della sicurezza alimentare, della tracciabilità, dell’autenticità, dell’etichettatura, degli aspetti nutrizionali e sanitari (comprese abitudini alimentari corrette e consumo responsabile delle bevande alcoliche ammissibili), del benessere degli animali, come pure delle caratteristiche intrinseche dei prodotti agricoli e alimentari, specialmente in termini di qualità, sapore, diversità o tradizioni.
L’effetto atteso è di migliorare il grado di conoscenza dei meriti dei prodotti agricoli dell’Unione da parte dei consumatori, nonché la competitività e il consumo dei prodotti agroalimentari dell’Unione interessati, ottimizzarne l’immagine e aumentarne la quota di mercato.
AGRIP-MULTI-2021-IM-ORGANIC
Obiettivi
L’obiettivo è rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento del regime di qualità dell’Unione per la produzione biologica.
I programmi di informazione e di promozione relativi al regime di qualità dell’Unione del metodo di produzione biologica dovrebbero costituire una priorità fondamentale nel mercato interno in quanto detto regime fornisce ai consumatori garanzie sulla sostenibilità, sulla qualità e sulle caratteristiche del prodotto o del processo di produzione utilizzato, nonché sui benefici ambientali che essi generano, aggiunge valore ai prodotti interessati e ne amplia gli sbocchi di mercato.
Uno dei risultati attesi è l’ulteriore aumento dei livelli di riconoscimento del logo biologico dell’UE da parte dei consumatori europei. Secondo lo speciale Eurobarometro (n. 504), la notorietà del logo dell’agricoltura biologica è aumentata di 29 punti percentuali dal 2017, con il 56 % dei consumatori europei che riconosce il logo dell’agricoltura biologica dell’UE.
Impatto finale atteso: rafforzare la consapevolezza del regime di qualità dell’Unione relativo alla produzione biologica, migliorare la competitività e il consumo dei prodotti biologici, ottimizzarne l’immagine e aumentarne la quota di mercato.
AGRIP-MULTI-2021-IM-SUSTAINABLE
Obiettivi
Le azioni dovrebbero mettere in evidenza la sostenibilità ambientale dell’agricoltura dell’UE, sottolineandone l’apporto benefico all’azione per il clima e all’ambiente.
Le azioni dovrebbero affrontare i modi in cui il prodotto o i prodotti sono promossi e i loro metodi di produzione contribuiscono:
a) alla mitigazione dei cambiamenti climatici (ad esempio riduzione delle emissioni di gas serra) e/o all’adattamento agli stessi (ad esempio risparmio idrico, colture e varietà resistenti al clima) e
b) ad almeno uno dei seguenti fattori:
i) conservazione della biodiversità e uso sostenibile delle risorse naturali (ad esempio fauna selvatica, paesaggio, risorse genetiche);
ii) gestione sostenibile delle risorse idriche (ad esempio uso efficiente dell’acqua, riduzione del carico di nutrienti o pesticidi);
iii) gestione sostenibile del suolo (ad esempio monitoraggio dell’erosione, equilibrio dei nutrienti, prevenzione dell’acidificazione e della salinizzazione, riduzione dei pesticidi);
iv) metodi di produzione animale sostenibili ed efficienti sotto il profilo delle emissioni di carbonio;
v) riduzione dell’uso di antimicrobici;
vi) riduzione delle perdite e degli sprechi alimentari;
vii) consumo sostenibile;
viii) benessere degli animali.
AGRIP-MULTI-2021-IM-PROPER-DIET
Obiettivi
La Commissione è impegnata nella promozione di abitudini alimentari corrette, in linea con il suo libro bianco concernente una strategia sugli aspetti sanitari connessi all’alimentazione, al sovrappeso e all’obesità (6). Le azioni evidenziano i benefici del consumo di frutta e verdura fresca nell’ambito di un’alimentazione equilibrata. In particolare, i messaggi possono incentrarsi sui seguenti aspetti: mirare al consumo quotidiano di almeno cinque porzioni di vari tipi di frutta e verdura; la posizione della frutta e della verdura nella piramide alimentare, i loro effetti benefici sulla salute ecc.
L’obiettivo è aumentare il consumo di frutta e verdura fresca prodotte nell’UE fornendo informazioni ai consumatori in merito alle abitudini alimentari corrette ed equilibrate.
Impatto finale atteso: migliorare la competitività e il consumo dei prodotti ortofrutticoli dell’UE interessati, promuoverne l’immagine e aumentarne la quota di mercato.
AGRIP-MULTI-2021-TC-ALL
Obiettivi
I programmi di informazione e promozione sono destinati a uno o più paesi terzi.
Gli obiettivi di tali programmi sono conformi agli obiettivi generali e specifici di cui all’articolo 2 e agli obiettivi elencati all’articolo 3 del regolamento (UE) n. 1144/2014, evidenziando in particolare le specificità dei metodi di produzione agricola nell’Unione, in particolare sul piano della sicurezza alimentare, della tracciabilità, dell’autenticità, dell’etichettatura, degli aspetti nutrizionali e sanitari, del benessere degli animali, del rispetto dell’ambiente e della sostenibilità, come pure delle caratteristiche intrinseche dei prodotti agricoli e alimentari, in particolare in termini di qualità, sapore, diversità o tradizioni.
Impatto finale atteso: aumentare la competitività e il consumo dei prodotti agroalimentari dell’Unione, ottimizzarne l’immagine e aumentarne la quota di mercato nei paesi destinatari.
AGRIP-MULTI-2021-TC-ORGANIC
Obiettivi
L’obiettivo è rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione relativi alla produzione biologica in qualsiasi paese terzo.
I programmi di informazione e di promozione sul regime di qualità dell’Unione relativo al metodo di produzione biologica dovrebbero costituire una priorità fondamentale in quanto tale regime fornisce ai consumatori garanzie sulla sostenibilità, sulla qualità e sulle caratteristiche del prodotto o del processo di produzione utilizzato, nonché sui benefici ambientali che essi generano, aggiunge valore ai prodotti interessati e ne amplia gli sbocchi di mercato.
Impatto finale atteso: rafforzare la consapevolezza del regime di qualità dell’Unione relativo alla produzione biologica, migliorare la competitività e il consumo dei prodotti biologici, ottimizzarne l’immagine e aumentarne la quota di mercato.
Attività eleggibili:
Le attività ammissibili sono quelle illustrate nella precedente sezione 2.
Le campagne di informazione e di promozione possono riguardare le seguenti attività:
1. Gestione del progetto
2. Relazioni pubbliche

Azioni di PR

Eventi stampa
3.
Sito web, social media

Configurazione, manutenzione, aggiornamento del sito web

Social media (configurazione degli account, pubblicazione regolare di post)

Altro (applicazioni per dispositivi mobili, piattaforme di e-learning, webinar ecc.)
4. Pubblicità

Stampa

TV

Radio

Online

Attività in ambienti esterni

Cinema
5. Strumenti di comunicazione

Pubblicazioni, kit mediatici, gadget promozionali

Video promozionali
6. Eventi

Stand in fiere

Seminari, workshop, incontri tra imprese, formazioni commerciali/corsi di cucina, attività nelle scuole

Settimane dei ristoranti

Sponsorizzazione di eventi

Viaggi di studio in Europa
7. Promozione presso i punti vendita

Giornate di degustazione

Altro: promozione nelle pubblicazioni destinate ai dettaglianti, pubblicità presso i punti vendita
Le degustazioni e la distribuzione di campioni non sono consentite nell’ambito di campagne sul consumo responsabile di alcolici condotte nel mercato interno; tuttavia, tali attività sono ammesse se hanno funzione accessoria e di sostegno alle misure di informazione sui regimi di qualità e sui metodi di produzione biologica.
Le attività dovrebbero essere complementari e non sovrapporsi alle attività finanziate attraverso la politica agricola comune e/o i fondi o gli strumenti dei diversi Stati membri che sostengono la promozione dei prodotti agricoli a livello nazionale. I progetti devono essere concepiti in modo da integrare altre attività pubbliche o private realizzate dalle organizzazioni proponenti sui mercati interessati; devono essere garantite sinergie con tali attività.
Criteri di eleggibità:
Per essere ammissibili, i richiedenti devono essere:

soggetti giuridici (organismi pubblici o privati);

stabiliti in uno Stato membro dell’UE [compresi i paesi e territori d’oltremare (PTOM)];

organizzazioni o organismi ammissibili di cui all’articolo 7, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 1144/2014
Le suddette organizzazioni proponenti possono presentare una proposta purché siano anche rappresentative del settore o del prodotto interessato dalla proposta conformemente alle condizioni di cui all’articolo 1, paragrafo 1 o 2, del regolamento delegato (UE) 2015/1829 della Commissione, del 23 aprile 2015
I beneficiari devono registrarsi nel registro dei partecipanti — prima della presentazione della proposta — e devono essere convalidati dal servizio centrale di convalida (convalida REA). Ai fini della convalida, sarà chiesto loro di caricare documenti attestanti lo status giuridico e l’origine.
Altri soggetti possono partecipare in altri ruoli di consorzio, quali partner associati, subappaltatori, terzi che forniscono contributi in natura ecc.
Le proposte devono essere presentate da un consorzio composto da almeno due organizzazioni di cui all’articolo 7, paragrafo 1, lettere a), c) e d), del regolamento (UE) n. 1144/2014, che devono provenire dallo stesso Stato membro e soddisfare le condizioni di rappresentatività per il prodotto del settore promosso.
NON sono ammesse le proposte di singoli richiedenti, tranne per il caso delle organizzazioni professionali o interprofessionali dell’Unione rappresentative a livello dell’Unione del prodotto o settore promosso [articolo 7, paragrafo 1, lettera b), del regolamento (UE) n. 1144/2014]. In tal caso sono ammesse le domande con beneficiario unico.
NON possono partecipare i richiedenti che sono soggetti a sanzioni amministrative dell’UE (ossia decisioni di esclusione o di sanzione pecuniaria) o che si trovano in una delle seguenti situazioni di esclusione che impediscono loro di ricevere finanziamenti UE ai sensi del regolamento 2018/1046
Schema di finanziamento:
La dotazione disponibile per l’invito ammonta a 82 400 000 EUR.
Tale dotazione potrebbe essere aumentata al massimo del 20 %.
I costi saranno rimborsati al tasso di finanziamento fissato nella convenzione di sovvenzione (85 % per i beneficiari stabiliti negli Stati membri dell’UE che ricevono assistenza finanziaria e 80 % per i beneficiari di altri paesi).
Informazioni di bilancio specifiche per ciascun tema sono riportate nella tabella seguente.
Mercato interno
Tema
Dotazione di bilancio
1 — AGRIP-MULTI-2021-IM
4 200 000 EUR
2 — AGRIP-MULTI-2021-IM-ORGANIC
17 000 000 EUR
3 — AGRIP-MULTI-2021-IM-SUSTAINABLE
12 000 000 EUR
4 — AGRIP-MULTI-2021-IM-PROPER DIET
10 000 000 EUR
Paesi terzi
Tema
Dotazione di bilancio
5 — AGRIP-MULTI-2021-TC-ALL
25 200 000 EUR
6 — AGRIP-MULTI-2021-TC-ORGANIC
14 000 000 EUR
Deadline:
28 aprile 2021 ore 17.00 CET
Ulteriori informazioni:
C_2021031IT.01002701.xml (europa.eu)

 

 

 

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo