#ineuropaconfurore

Invito a presentare proposte – GR/001/21 (Ideas Powered for Business: fondo per le PMI)

CALL FOR PROPOSALS Nº GR/001/21 Ideas powered for business SME FUND Intellectual property vouchers

Titolo:
CALL FOR PROPOSALS Nº GR/001/21 Ideas powered for business SME FUND Intellectual property vouchers
Invito a presentare proposte – GR/001/21 (Ideas Powered for Business: fondo per le PMI)
Ente finanziatore:
EUIPO – Commissione europea
Obiettivi ed impatto attesi:
Per rafforzare la competitività delle PMI dell’UE, la Commissione europea sta realizzando una serie di azioni nell’ambito del programma dell’UE per la competitività delle imprese e delle PMI (COSME). In questo quadro, l’EUIPO sta attuando un’azione per aiutare le PMI dell’UE a gestire i loro IP asset nell’ambito del “Ideas powered for business SME FUND”, nell’ambito del piano d’azione post-COVID-19 per la ripresa delle PMI dell’UE.
Il fondo per le PMI – voucher IP ha un budget di 20 milioni di euro finanziato congiuntamente dall’EUIPO e dalla Commissione europea e sarà attuato nel 2021 attraverso l’assegnazione di sovvenzioni alle PMI.
L’obiettivo di questa azione è di sostenere finanziariamente le PMI dell’UE che desiderano ricevere un servizio di pre-diagnostica della proprietà intellettuale (“IP scan”) attraverso gli uffici europei della proprietà intellettuale che offrono tale servizio o di proteggere direttamente i loro marchi e disegni, attraverso i sistemi di proprietà intellettuale nazionali, regionali e/o dell’UE. Pertanto, il Fondo per le PMI cofinanzierà due tipi di servizi:
➢ servizio 1: servizio di diagnosi preventiva della proprietà intellettuale (“IP scan”);
➢ servizio 2: tasse di base per la presentazione della domanda di registrazione di marchi e disegni e modelli.
Attività eleggibili:
L’azione mirata riguarda l’acquisizione dei seguenti servizi:
– Servizio 1
Servizi di pre-diagnosi IP (“IP scan”). I servizi di pre-diagnosi della proprietà intellettuale (IP) sono fondamentali per la costruzione della strategia IP delle PMI come impresa. Questo servizio può aiutare le PMI a decidere quali diritti di proprietà intellettuale richiedere, come sviluppare il loro portafoglio di proprietà intellettuale se hanno già diritti registrati e come pianificare la loro strategia per il futuro. I servizi di pre-diagnostica della proprietà intellettuale nell’ambito di questo schema sono disponibili solo attraverso gli uffici nazionali e regionali della proprietà intellettuale dell’UE che vi partecipano. Prima di presentare la domanda, le PMI dovrebbero verificare se il servizio è offerto nello Stato membro in cui sono stabilite. Il servizio di pre-diagnosi IP può consistere nelle seguenti fasi.
– Analisi iniziale: la PMI dell’UE completerà un’indagine di autovalutazione. L’esperto analizzerà l’ambiente competitivo della PMI dell’UE e le risposte all’indagine per ottenere una prima comprensione della situazione della proprietà intellettuale del beneficiario.
– Visita e intervista: l’esperto visiterà la PMI dell’UE e condurrà un’intervista approfondita, utilizzando un questionario come guida, che dovrebbe durare dalle 2 alle 4 ore. A causa della pandemia COVID-19, si potrebbe ricorrere a mezzi di comunicazione online.
– Risultati finali: l’esperto presenterà una relazione alla PMI dell’UE di persona o tramite video/teleconferenza.
– Servizio 2
Supporto al pagamento delle tasse per la presentazione di domande di registrazione di marchi e disegni e modelli. I marchi e i disegni e modelli possono essere richiesti presso uno degli uffici nazionali della proprietà intellettuale dell’UE (a livello nazionale), presso l’Ufficio della proprietà intellettuale del Benelux (che copre il Belgio, i Paesi Bassi e il Lussemburgo; a livello regionale), o presso l’EUIPO (che copre tutti gli Stati membri dell’UE). Il livello di protezione territoriale scelto dipenderà ovviamente dalla strategia aziendale e dai piani di crescita. Nella richiesta possono essere indicati diversi marchi e disegni e modelli. Nel caso in cui un marchio e/o un disegno o modello sia di proprietà di due o più PMI, solo una di esse può richiedere una sovvenzione come richiedente ed essere rimborsata.
Criteri di eleggibità:
Per essere ammissibili, i richiedenti devono essere piccole e medie imprese (PMI) come definite nella raccomandazione UE 2003/361 stabilita negli Stati membri dell’UE.
NB: Il sito web dell’Unione Fiscale e Doganale dell’UE sarà consultato per ogni richiedente al fine di verificare che il numero di partita IVA fornito sia valido per le operazioni all’interno dell’UE.
Schema di finanziamento:
Il bilancio totale disponibile per il cofinanziamento di azioni nell’ambito del presente invito a presentare proposte è stimato a 20 000 000 EUR.
Ogni candidato può chiedere un cofinanziamento dei costi dei servizi entro i limiti indicati nella seguente tabella:
TIPO DI LIMITI DI SERVIZI DI AZIONE LIMITI DI CO-FINANZIAMENTO PER PMI LIMITI DI CO-FINANZIAMENTO PER AZIONE MASSIMO GRANDE PER PMI Servizio 1 – IPPD 1 Servizio di pre-diagnostica della proprietà intellettuale 75 % 1 500 EUR
Servizio 2 – DPI 1 richiesta per uno o più marchi e/o disegni e modelli 50 % L’importo totale che può essere concesso a una singola PMI è limitato a 1 500 EUR, indipendentemente dal tipo di azioni richieste.
Il restante 25 % e/o 50 % deve essere cofinanziato dai richiedenti – ad esempio le risorse proprie della PMI. L’Ufficio si riserva il diritto di non distribuire tutti i fondi disponibili.
Deadline:
• 31/01/2021
• 31/03/2021
• 31/05/2021
• 31/07/2021
• 30/09/2021
Ulteriori informazioni:
Sovvenzioni del fondo per le PMI – MUE (europa.eu)

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo