#ineuropaconfurore

Appalti di ricerca e innovazione pre-commerciale (PCP) per costruire la resilienza dei sistemi sanitari nel contesto della ripresa

Pre-commercial research and innovation procurement (PCP) for building the resilience of health care systems in the context of recovery

Titolo:
Appalti di ricerca e innovazione pre-commerciale (PCP) per costruire la resilienza dei sistemi sanitari nel contesto della ripresa
Pre-commercial research and innovation procurement (PCP) for building the resilience of health care systems in the context of recovery
HORIZON-HLTH-2022-CARE-08-02
Ente finanziatore:
Commissione europea
Programma Horizon Europe
Obiettivi ed impatto attesi:
Gli appalti pre-commerciali (PCP) possono stimolare l’innovazione nei sistemi sanitari, costruendo al contempo la capacità dei fornitori e aumentando la resilienza e la preparazione nel contesto delle emergenze sanitarie pubbliche transfrontaliere. Attraverso lo sviluppo competitivo di una serie di innovazioni rivoluzionarie per una sfida sanitaria concreta, il PCP può rafforzare la sicurezza della catena di approvvigionamento nel settore sanitario. Allo stesso tempo, questi strumenti possono sostenere la ripresa economica dell’UE fornendo incentivi all’industria sanitaria e tecnologica dell’UE (in particolare gli spin-off, le start-up e le PMI) per innovare e commercializzare i loro prodotti o servizi su una scala più ampia di quanto farebbero normalmente. Favorire lo sviluppo di tali soluzioni innovative in Europa può rafforzare l’autonomia strategica dell’UE nelle tecnologie sanitarie strategiche e portare alla creazione di nuovi mercati per l’industria dell’UE, contribuendo così alla crescita, all’occupazione e alla competitività dell’UE. Allo stesso tempo, le iniziative congiunte/collaborative sul lato della domanda possono contribuire a creare economie di scala e una rapida adozione delle innovazioni da parte del settore sanitario. I progressi in questo settore possono aiutare i sistemi sanitari dell’UE a costruire la resilienza e a rispondere alle minacce per la salute pubblica meglio che se agissero individualmente.
Questo tema dà la priorità a settori dell’assistenza sanitaria come la promozione della salute, la preparazione, la prevenzione, la sorveglianza e la risposta rapida alle minacce sanitarie transfrontaliere. Promuovere il coordinamento, la cooperazione e gli standard comuni negli appalti per l’innovazione nell’assistenza sanitaria (compresi gli appalti di emergenza) dovrebbe essere al centro di qualsiasi proposta presentata così come facilitare la transizione digitale e verde dei sistemi sanitari dell’UE.
A tal fine, le proposte nell’ambito di questo tema dovrebbero mirare a fornire risultati che siano diretti, adattati e che contribuiscano ad alcuni dei seguenti risultati attesi:
– Assicurare ai committenti pubblici e privati nel settore dell’assistenza sanitaria lo sviluppo competitivo di soluzioni innovative, sostenibili e pronte per il mercato (materiali, attrezzature, tecnologie e sistemi/pratiche) che sono prodotte in Europa e possono migliorare la preparazione e la resilienza dei sistemi sanitari nel contesto della ripresa;
– Rendere disponibili sul mercato soluzioni sanitarie digitali sicure e interoperabili (conformi agli standard etici e di protezione della privacy) che hanno dimostrato di migliorare gli esiti sanitari e l’accesso alle cure per i pazienti;
– Facilitare ai committenti la commercializzazione di soluzioni innovative su larga scala (UE/internazionale) da parte dei loro fornitori di successo, fornendo loro le prime referenze dei clienti per la convalida e il primo dispiegamento pilota in più paesi e contesti sanitari;
– Scambio di buone pratiche e le migliori soluzioni che il mercato può fornire per migliorare la resilienza dei sistemi sanitari.
Criteri di eleggibilità:
Il PCP/PPI deve essere preparato ed eseguito da uno dei seguenti soggetti – da uno o più committenti pubblici, più eventualmente uno o più committenti privati e/o ONG che forniscono servizi simili di interesse pubblico, che sono responsabili della strategia di acquisizione e/o regolamentazione delle soluzioni innovative pertinenti e mirano a ottenere ambiziosi miglioramenti di qualità ed efficienza nell’area del PCP/PPI; o – da entità con un mandato da uno o più di questi committenti per agire per loro conto nell’appalto (ad esempio, centrali di acquisto). Altre entità (per esempio gli utenti finali) che non hanno un conflitto di interessi con il PCP/PPI, e la cui partecipazione all’azione è ben giustificata, possono partecipare ad “attività aggiuntive” per preparare, gestire e seguire il PCP/PPI e inserirlo in una serie più ampia di attività sul lato della domanda. Questo include la diffusione dei risultati, la rimozione degli ostacoli all’introduzione delle soluzioni sul mercato (ad esempio, contribuendo alla standardizzazione, alla regolamentazione e alla certificazione), la sensibilizzazione, la condivisione delle esperienze/formazione, e la preparazione di un’ulteriore cooperazione tra le parti interessate e i committenti per futuri PCP o PPI. Per le PBC eseguite da un gruppo di acquirenti, il gruppo di acquirenti deve preparare e attuare congiuntamente l’appalto pre-commerciale in modo che ci sia un bando di gara congiunto, una valutazione congiunta delle offerte, e un acquirente principale che assegna i contratti di servizi di ricerca e sviluppo (R&S) in nome e per conto del gruppo di acquirenti. Il PCP deve affrontare un bisogno concreto di approvvigionamento identificato come una sfida comune21, che richiede nuove attività di R&S ed è descritto nelle specifiche comuni del bando di gara congiunto PCP. Ogni acquirente del gruppo di acquirenti deve contribuire finanziariamente al bilancio totale necessario per finanziare congiuntamente il PCP, consentendo ai committenti di condividere i costi per l’acquisto di servizi di R&S da un certo numero di fornitori e confrontando i meriti delle soluzioni alternative perseguite da questi fornitori concorrenti per affrontare la sfida comune.
Schema di finanziamento:
La Commissione stima che un contributo di 5 milioni di euro permetterebbe di affrontare questi risultati adeguatamente. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione di proposte che richiedano importi diversi.
Il bilancio totale indicativo per il tema è di 25 milioni di EUR.
Tipo di azione: Pre-commercial procurement.
Scadenza:
21 April 2022 17:00:00 Brussels time
Ulteriori informazioni:
wp-4-health_horizon-2021-2022_en.pdf (europa.eu)
Per scaricare questo bando, in formato pdf, clicca qui.

 

 

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo