#ineuropaconfurore

Strumenti digitali per sostenere l’ingegneria di un’economia circolare (partenariato Made in Europe)

Digital tools to support the engineering of a Circular Economy (Made in Europe Partnership)

Titolo:
Strumenti digitali per sostenere l’ingegneria di un’economia circolare (partenariato Made in Europe)
Digital tools to support the engineering of a Circular Economy (Made in Europe Partnership)
HORIZON-CL4-2022-TWIN-TRANSITION-01-07
Ente finanziatore:
Commissione europea
Programma Horizon Europe
Obiettivi ed impatto attesi:
L’azione si incentra sullo sviluppo di nuovi concetti, metodi e strumenti digitali per sostenere l’ ingegneria dei processi industriali per il riciclaggio, la rifabbricazione, la rimessa a nuovo e il riutilizzo di prodotti e componenti fabbricati. Le nuove soluzioni permetteranno la rifabbricazione e il riciclaggio di alta qualità attraverso la digitalizzazione delle informazioni sui prodotti e sui componenti durante l’intero ciclo di vita del prodotto, in linea con il piano d’azione dell’economia circolare 2020. Un’altra sfida che rientra in questo ambito è la dimensione umana. Gli strumenti di supporto devono lavorare con l’utente, e la formazione, il trasferimento di conoscenze, le interfacce cognitive, così come l’accettazione e l’adozione saranno fondamentali nelle soluzioni proposte.
Le proposte dovrebbero coprire tutti i seguenti aspetti:
– Sviluppo di concetti, metodi e strumenti innovativi che tracciano e rintracciano lo stato di prodotti e componenti fabbricati rilevanti, come sistemi e componenti elettronici e macchine utensili, e aumentano la trasparenza e la responsabilità per questi lungo il loro ciclo di vita. Se del caso, le proposte devono essere in grado di collegarsi con le piattaforme di spazi di dati industriali di produzione, in modo che i dati dell’economia circolare possano essere condivisi con un più ampio insieme di organizzazioni
-Inclusione e gestione dei dati di produzione in tempo reale nel software e negli strumenti di analisi, in particolare per il processo decisionale e il controllo, così come la gestione delle conoscenze;
-Dimostrazione degli strumenti di supporto in almeno due diversi ambienti di produzione realistici con un chiaro obiettivo di miglioramento della qualità e della sostenibilità con un significativo valore economico. Se applicabile, dovrebbero essere identificati gli ostacoli legali all’implementazione delle soluzioni proposte.
Le proposte presentate nell’ambito di questo tema dovrebbero includere un business case e una strategia di sfruttamento, come indicato nell’introduzione a questa destinazione.
La ricerca deve basarsi su standard esistenti o contribuire alla standardizzazione. Inoltre, dovrebbe essere presentata una strategia per lo sviluppo delle competenze, associando le parti sociali quando pertinente.
Tutti i progetti dovrebbero basarsi su o cercare la collaborazione con progetti esistenti e sviluppare sinergie con altre iniziative, programmi di finanziamento e piattaforme europee, nazionali o regionali pertinenti.
Questo tema implementa il partenariato europeo co-programmato Made in Europe.
Criteri di eleggibilità:
Qualsiasi soggetto giuridico, indipendentemente dal suo luogo di stabilimento, compresi i soggetti giuridici di paesi terzi non associati o le organizzazioni internazionali (comprese le organizzazioni internazionali di ricerca europee 1) può partecipare (indipendentemente dal fatto che sia ammissibile o meno al finanziamento), purché siano soddisfatte le condizioni stabilite nel regolamento del programma Horizon Europe, insieme a qualsiasi altra condizione stabilita nello specifico argomento dell’invito. Per “soggetto giuridico” si intende qualsiasi persona fisica o giuridica creata e riconosciuta come tale ai sensi del diritto nazionale, del diritto dell’UE o del diritto internazionale, dotata di personalità giuridica e che può, agendo in nome proprio, esercitare diritti ed essere soggetta a obblighi, oppure un soggetto senza personalità giuridica . I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei Partecipanti prima di presentare la loro domanda, al fine di ottenere un codice di identificazione del partecipante (PIC) ed essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA Validation) prima di firmare la convenzione di sovvenzione. Per la convalida, sarà chiesto loro di caricare i documenti necessari che dimostrano il loro status giuridico e la loro origine durante la fase di preparazione della sovvenzione.
Schema di finanziamento:
La Commissione stima che un contributo tra i 3 ed i 6 milioni di euro permetterebbe di affrontare questi risultati adeguatamente. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione di proposte che richiedano importi diversi.
Il bilancio totale indicativo per il tema è di 22 milioni di EUR.
Tipo di azione: Research and Innovation action RIA.
Scadenza:
30 Marzo 2022 17:00:00 Brussels time
Ulteriori informazioni:
wp-7-digital-industry-and-space_horizon-2021-2022_en.pdf (europa.eu)
Per scaricare questo bando, in formato pdf, clicca qui.

 

 

 

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo