#ineuropaconfurore

Tecnologie e soluzioni per il commercio, la monetizzazione, lo scambio e l’interoperabilità dei dati (AI, Data and Robotics Partnership) (IA)

Technologies and solutions for data trading, monetizing, exchange and interoperability (AI, Data and Robotics Partnership) (IA)

Titolo:
Tecnologie e soluzioni per il commercio, la monetizzazione, lo scambio e l’interoperabilità dei dati (AI, Data and Robotics Partnership) (IA)
Technologies and solutions for data trading, monetizing, exchange and interoperability (AI, Data and Robotics Partnership) (IA)
HORIZON-CL4-2022-DATA-01-04
Ente finanziatore:
Commissione europea
Programma Horizon Europe
Obiettivi ed impatto attesi:
Il focus della presente call è sulle tecnologie, le soluzioni e le strutture che facilitano la raccolta, la condivisione, l’archiviazione, l’elaborazione, il commercio e il riutilizzo dei dati in conformità con il quadro giuridico e soddisfacendo le esigenze, le aspettative e i diritti dei fornitori di dati, degli intermediari, degli utenti e dei soggetti dei dati. Sono necessarie soluzioni pratiche e scalabili per gestire grandi quantità di transazioni minimizzando il consumo di energia (ad esempio, contratti intelligenti/automatici, gestione dei diritti dei dati, tracciamento dell’uso successivo dei dati). I progetti dovrebbero prestare particolare attenzione alla promozione di approcci che assicurino l’interoperabilità dei dati e dei metadati, compresa l’applicazione di standard appropriati, architetture di riferimento, ontologie comuni/vocabolari/modelli di dati che consentano una condivisione dei dati senza problemi (anche tra settori diversi). L’accento è posto sullo sviluppo e la dimostrazione di sistemi end-to-end pratici e maturi, basandosi sui risultati del lavoro sulle piattaforme di dati (argomento H2020-ICT-13-2018-2019), sulle tecnologie che tutelano la privacy e sulle tecnologie informatiche nell’ambito di Orizzonte 2020 e di questo programma.
Si prevede che le azioni sviluppino e/o sostengano spazi di dati di portata e dimensioni realistiche, implementabili in applicazioni reali in varie aree di applicazione. In particolare, le azioni dovrebbero sostenere l’implementazione degli Spazi Dati Comuni Europei nell’ambito del programma Europa Digitale (in particolare attraverso il Centro di Supporto Spazi Dati, da istituire nell’ambito del programma Europa Digitale): le tecnologie e gli strumenti sono sviluppati nell’ambito delle azioni di Horizon Europe e l’implementazione e le operazioni sono supportate nell’ambito delle azioni Europa Digitale. Ci si aspetta che le azioni si basino e creino collegamenti con altri schemi europei di condivisione dei dati (ad esempio EOSC, META-SHARE, ELRC-SHARE, European Data Portal), e con potenziali/emergenti comunità di utenti/innovatori di dati (ad esempio AI4EU, digital innovation hubs, data-centric H2020 European Research Infrastructures), come opportuno. Le azioni dovrebbero contribuire all’autonomia tecnologica europea nella condivisione dei dati.
I risultati della proposta dovrebbero contribuire ai seguenti risultati attesi:
• migliorare le tecnologie digitali, le soluzioni e i quadri interoperabili per i mercati dei dati e l’economia dei dati (ad esempio, piattaforme/spazi di dati industriali, amministrativi e sociali/culturali), consentendo che le risorse di dati siano scopribili, efficientemente ed equamente prezzate e condivise/commerciate in modo sicuro, facile da usare, conforme ed efficiente dal punto di vista energetico;
• promuovere lo sviluppo di un ecosistema industriale europeo dell’economia dei dati in grado di garantire l’autonomia digitale;
• sviluppare materiale formativo per dotare i lavoratori di questo gruppo professionale del giusto set di competenze per l’impiego delle nuove tecnologie.
Criteri di eleggibilità:
Qualsiasi soggetto giuridico, indipendentemente dal suo luogo di stabilimento, compresi i soggetti giuridici di paesi terzi non associati o le organizzazioni internazionali (comprese le organizzazioni internazionali di ricerca europee 1) può partecipare (indipendentemente dal fatto che sia ammissibile o meno al finanziamento), purché siano soddisfatte le condizioni stabilite nel regolamento del programma Horizon Europe, insieme a qualsiasi altra condizione stabilita nello specifico argomento dell’invito. Per “soggetto giuridico” si intende qualsiasi persona fisica o giuridica creata e riconosciuta come tale ai sensi del diritto nazionale, del diritto dell’UE o del diritto internazionale, dotata di personalità giuridica e che può, agendo in nome proprio, esercitare diritti ed essere soggetta a obblighi, oppure un soggetto senza personalità giuridica . I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei Partecipanti prima di presentare la loro domanda, al fine di ottenere un codice di identificazione del partecipante (PIC) ed essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA Validation) prima di firmare la convenzione di sovvenzione. Per la convalida, sarà chiesto loro di caricare i documenti necessari che dimostrano il loro status giuridico e la loro origine durante la fase di preparazione della sovvenzione.
Schema di finanziamento:
La Commissione stima che un contributo tra i 10 ed i 13 milioni di euro permetterebbe di affrontare questi risultati adeguatamente. Tuttavia, ciò non preclude la presentazione di proposte che richiedano importi diversi.
Il bilancio totale indicativo per il tema è di 52 milioni di EUR.
Tipo di azione: Innovation action (IA).
Scadenza:
5 Aprile 2022 17:00:00 Brussels time
Ulteriori informazioni:
wp-7-digital-industry-and-space_horizon-2021-2022_en.pdf (europa.eu)
Per scaricare questo bando, in formato pdf, clicca qui.

 

 

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo