#ineuropaconfurore

Valutazioni socio-politiche delle soluzioni naturali per comunità più inclusive e resilienti

Assessing the socio-politics of naturebased solutions for more inclusive and resilient communities

Titolo:
Valutazioni socio-politiche delle soluzioni naturali per comunità più inclusive e resilienti
Assessing the socio-politics of naturebased solutions for more inclusive and resilient communities
HORIZON-CL6-2022-COMMUNITIES-01-05
Ente finanziatore:
Commissione europea
Programma Horizon Europe
Obiettivi ed impatto attesi:
Una proposta di successo contribuirà all’obiettivo dell’UE di condurre una giusta transizione digitale, economica ed ecologica che non lascerà nessuno indietro, sostenendo in particolare le priorità del Green Deal europeo come la strategia sulla biodiversità per il 2030. La R&I contribuirà a sviluppare le aree rurali, costiere e urbane in modo sostenibile, equilibrato e inclusivo grazie alla diffusione di soluzioni basate sulla natura (NBS)[1] e a una migliore comprensione dei fattori di cambiamento ambientali, socioeconomici, comportamentali e culturali. La R&I sosterrà anche l’empowerment delle comunità per utilizzare le NBS per adattarsi al cambiamento climatico e trasformare le transizioni digitali ed ecologiche in una maggiore resilienza, benessere e prospettive positive a lungo termine, come il lavoro per tutti (anche per le donne, i giovani e i gruppi vulnerabili).
I risultati del progetto dovrebbero contribuire a tutti i seguenti risultati attesi:
Maggiore contributo delle soluzioni basate sulla natura (NBS) agli obiettivi sociali ed economici, specialmente nelle comunità vulnerabili e in particolare per quanto riguarda il cambiamento trasformativo necessario per affrontare la crisi della biodiversità e del clima.
Nuovi modelli di governance delle NBS e approcci e strumenti di co-creazione, così come il design e le tecnologie delle NBS che migliorano i benefici sociali fornendo allo stesso tempo benefici ecologici ed economici.
Le NBS sono più adatte a rispondere a diversi contesti socio-politici e hanno una maggiore replicabilità nelle diverse condizioni ambientali, economiche e sociali in tutta Europa.
Criteri di eleggibilità:
Qualsiasi soggetto giuridico, indipendentemente dal suo luogo di stabilimento, compresi i soggetti giuridici di paesi terzi non associati o le organizzazioni internazionali (comprese le organizzazioni internazionali di ricerca europee 1 ) può partecipare (indipendentemente dal fatto che sia ammissibile o meno al finanziamento), purché siano soddisfatte le condizioni stabilite nel regolamento del programma Horizon Europe, insieme a qualsiasi altra condizione stabilita nello specifico argomento dell’invito. Per “soggetto giuridico” si intende qualsiasi persona fisica o giuridica creata e riconosciuta come tale ai sensi del diritto nazionale, del diritto dell’UE o del diritto internazionale, dotata di personalità giuridica e che può, agendo in nome proprio, esercitare diritti ed essere soggetta a obblighi, oppure un soggetto senza personalità giuridica . I beneficiari e gli enti affiliati devono registrarsi nel Registro dei Partecipanti prima di presentare la loro domanda, al fine di ottenere un codice di identificazione del partecipante (PIC) ed essere convalidati dal Servizio Centrale di Convalida (REA Validation) prima di firmare la convenzione di sovvenzione. Per la convalida, sarà chiesto loro di caricare i documenti necessari che dimostrano il loro status giuridico e la loro origine durante la fase di preparazione della sovvenzione.
Le seguenti eccezioni:
Se i progetti utilizzano dati e servizi di osservazione della Terra, posizionamento, navigazione e/o i relativi dati e servizi di sincronizzazione, i beneficiari devono utilizzare Copernicus e/o Galileo/EGNOS (altri dati e servizi possono essere utilizzati in aggiunta).
Schema di finanziamento:
La Commissione stima che un contributo dell’UE di circa 6,00 milioni di euro permetterebbe di affrontare adeguatamente questi risultati.
Tuttavia, ciò non preclude la presentazione e la selezione di una
proposta che richieda importi diversi.
Bilancio indicativo Il bilancio totale indicativo per l’argomento è di 12,00 milioni di EUR.
Scadenza:
15 febbraio 2022 17:00 ora di Bruxelles
Ulteriori informazioni:
wp-9-food-bioeconomy-natural-resources-agriculture-and-environment_horizon-2021-2022_en.pdf (europa.eu)
Per scaricare questo bando, in formato pdf, clicca qui.

 

 

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo