#ineuropaconfurore

CORPO EUROPEO DI SOLIDARIETÀ – Programma europeo 2021-2027

Si chiama European Solidary Corps. Ed è uno dei programmi più belli ed importanti lanciati dalla Commissione. Parliamo, infatti, del corpo europeo di solidarietà.

Il suo obiettivo?
Rafforzare la partecipazione delle organizzazioni e dei giovani, anche e soprattutto quelli con minori opportunità, ad attività di solidarietà accessibili e di elevata qualità.

Volontariato, dunque. Come mezzo per rafforzare coesione, democrazia, identità, cittadinanza attiva, affrontando sul campo impegnative sfide sociali ed umanitarie.

Si parte da un presupposto, però. I volontari, per poter contribuire a rafforzare la capacità dell’Unione di fornire aiuto umanitario basato su esigenze e su princìpi specifici, devono essere adeguatamente selezionati, formati e preparati alla mobilitazione. È infatti assai importante prestare attenzione alla capacità e all’organizzazione delle iniziative umanitarie, inserendole ed inquadrandole nel modo migliore nei contesti in cui è necessario intervenire.

Anche per questo, il programma si sviluppa in due sezioni di attività

  • La sezione “partecipazione dei giovani ad attività di solidarietà rivolte alle sfide sociali”
  • La sezione “partecipazione dei giovani ad attività di solidarietà connesse agli aiuti umanitari” (il cosiddetto Corpo volontario europeo di aiuto umanitario).

Il programma sostiene quattro tipi di azioni:

  • L’attività di volontariato
  • I progetti di solidarietà
  • L’attività di rete
  • Le misure di qualità e sostegno

L’Unione, che ha stanziato per questo programma poco più di 1 miliardo di euro per i prossimi sei anni, tiene conto anche della complementarità con altre iniziative come “La strategia per la gioventù 19-27 ed Erasmus Plus”. Tutto è finalizzato e concorre al raggiungimento degli obiettivi.

Chi può aderire al programma, chi può ricevere finanziamenti, sovvenzioni, premi o appalti?
I soggetti pubblici e privati di uno stato membro o di un paese terzo associato al programma.
Per le attività di volontariato, l’organizzazione partecipante deve avere il marchio di qualità come prerequisito, mentre per i progetti di solidarietà anche le persone fisiche possono ottenere sovvenzioni presentando il progetto all’agenzia nazionale in cui il soggetto stesso ha sede.

Per gli approfondimenti e tutti i dettagli su questo o su qualsiasi altro programma, puoi sempre consultare il mio sito. Sarai aggiornato su tutta la programmazione europea.

Per scaricare la presentazione del programma europeo CORPO EUROPEO DI SOLIDARIETÀ, in formato pdf, clicca qui.

Per approfondire e ottenere tutti i dettagli, visita il sito.

 

 

Servizio offerto da Mario Furore, deputato al Parlamento europeo, membro non iscritto.
disclaimer:
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

0%

Furore Mascotte #ineuropaconfurore

© 2020 Mario Furore - Privacy & Cookie Policy |
Design by Gianluca di Santo